Addominoplastica - Dermolipectomia



Addominoplastica (Dermolipectomia)
La cute dell’addome si può allentare fino ad assumere un aspetto flaccido, cadente davanti al pube.

Ciò è particolarmente frequente in persone obese o in chi ha subito un forte dimagrimento, o dopo una gravidanza. In alcuni casi di soggetti giovani obesi, il rilassamento della cute addominale si manifesta precocemente anche per una predisposizione familiare.

La cute ed il pannicolo sottocutaneo della pancia diventano flaccidi, sovrabbondanti e scivolano verso il basso, assumendo un aspetto pendulo davanti al pube, quasi a grembiule che viene definito come “Addome pendulo” o ”Addome a grembiule”.

Tale fenomeno può realizzarsi sia in età adulta che anziana, ma talvolta anche in persone giovani. L’addome pendulo è causa di forte disagio perché si assume un aspetto innaturale, flaccido e pendente, a volte aggravato da una miriade di smagliature.

Nei casi più avanzati la cute dell’addome arriva a pendere così in basso davanti al pube, da arrivare a duplicarsi formando un’ampia piega che copre i genitali e la parte alta delle cosce. Nel fondo di questa profonda piega cutanea si può formare una irritazione cronica che tende ad accentuarsi nei periodi estivi, quando il sudore macera la pelle. Tale situazione è anche d’impaccio nei movimenti della normale vita di relazione.
L’intervento chirurgico:

Con l’intervento di addominoplastica o dermolipectomia si asporta l’eccesso di cute e di grasso e, se necessario, si ricostituisce il tono dei muscoli addominali mediante un idoneo intervento sui muscoli retti e obliqui, che costituiscono la struttura della parete addominale. Essi in alcune persone che sono state obese o dopo una gravidanza possono essersi allontanati tra loro, cedendo in modo progressivo.

Nell’intervento classico di addominoplastica o dermolipectomia a scopo estetico tutti i tempi chirurgici sono limitati ai piani esterni e non si apre mai la cavità addominale dove sono i visceri.

Il risultato che si ottiene dopo un intervento di addominoplastica o dermolipectomia è un addome dall’aspetto più tonico, asciutto e compatto. Per l’intervento si effettua un’incisione orizzontale sovrapubica la cui lunghezza varia a seconda della quantità di cute da asportare. Essa può esser più breve nei casi meno eclatanti o raggiungere le ali iliache nei casi più gravi. La cicatrice , nella maggior parte dei casi, rimane nascosta al di sotto del bordo dello slip o del costume. I muscoli addominali, qualora ce ne sia bisogno, sono riaccostati fra di loro per ricreare la continuità della muscolatura. Al termine dell’intervento di addominoplastica o dermolipectomia si asporta l’eccesso di pelle e di grasso sottocutaneo, i muscoli retti anteriori vengono riaccostati nella giusta posizione.

Nei casi minori non si tocca l’ombelico, mentre nei casi maggiori si conclude l’intervento riposizionando l’ombelico nella sua sede originale e in tale sede è suturato nuovamente alla pelle dell’addome.

All’intervento di addominoplastica o dermolipectomia si può anche associare una liposuzione, qualora sia indicata.
Talvolta, la pelle in eccesso è presente nella parte inferiore dell’addome tra il pube e l’ombelico, ed è possibile correggere il difetto con un intervento più limitato detto “mini addominoplastica”.

L’intervento di addominoplastica o dermolipectomia si esegue in anestesia generale. Il ricovero è di 2 giorni.
Nel post operatorio di un intervento di addominoplastica o dermolipectomia, il dolore è modesto e passeggero, facilmente dominabile con un comune analgesico, e, in alcuni casi, è totalmente assente.

E’ raro che si formino complicanze quali infezioni o raccolte maggiori di sangue e siero o la riapertura (deiscenza) delle ferite. Si può ridurre il rischio di complicanze seguendo in modo attento le istruzioni pre e post operatorie fornite dal chirurgo
Dopo un’addominoplastica o dermolipectomia si può avere una guarigione più lenta nei diabetici o nei forti fumatori che non sospendano il fumo prima dell’intervento, mentre i tempi di recupero sono, in genere, piuttosto rapidi nelle persone sane.
La convalescenza a casa, a seconda del caso, dura almeno 10-14 giorni e durante tale periodo si deve indossare la panciera.

Il Prof. Bracaglia, in qualità di Specialista particolarmente dedito alla Chirurgia Estetica ha perfezionato e ha ideato nuove tecniche chirurgiche migliorative per l’addominoplastica che oggi sono messe a disposizione dei Colleghi Chirurghi Plastici Estetici della Comunità Scientifica Internazionale dal “National Istitute of Health” e dal “National Center for Biotechnology Information” – USA :
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23578736
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23241781
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22936375
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21695578
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21656061

Pubblicazioni scientifiche del Prof. Bracaglia sull’Addominoplastica:
Postabdominoplasty Wound Dehiscence in Bariatric Patients: Biliopancreatic Diversion Versus Gastric Bypass
Bracaglia R. e coll.
Ann Plast Surg. 2015 Dec;75(6):588-90
Dermal histomorphology in postbariatric patients: Biliopancreatic diversion versus gastric bypass. Bracaglia R, e coll.
ANNALS OF PLASTIC SURGERY, 71(4):441-2 2013

Insulin sensitivity in familial multiple lipomatosis: A multidisciplinary team research..
Bracaglia R, e coll.
EUROPEAN REVIEW FOR MEDICAL AND PHARMACOLOGICAL SCIENCES, 17(16)2254-6 2013

Laparoscopy abdominal wall plastic surgery
Bracaglia R e coll.
JOURNAL OF PLASTIC, RECONSTRUCTIVE & AESTHETIC SURGERY, 66(7):1018-19 2013

Micro- and macroscopic tissue modifications after bariatric surgery: effects of different procedures-a pilot study.
Bracaglia R, e coll
Aesthetic Plast Surg. 2013 Aug;37(4):846-8.

“Inverted-Y”: A Modified Vest-Over-Pants Abdominoplasty Pattern Following Bariatric Surgery..
Bracaglia R, e coll.
AESTHETIC PLASTIC SURGERY, vol. 36, p. 1179-1185, ISSN: 0364-216X (2012).

Micro- and Macroscopic Structural Modification of Subcutaneous Adipose Tissue After Bariatric Surgery. Bracaglia R, e coll.
AESTHETIC PLASTIC SURGERY, vol. 36, p. 213-214, ISSN: 0364-216X, doi: 10.1007/s00266-011-9762-4 (2012).

“Vest Over Pants” Abdominoplasty in Post-bariatric Patients.
Bracaglia R, e coll
AESTHETIC PLASTIC SURGERY, vol. 36, p. 23-27, ISSN: 0364-216X, doi: 10.1007/s00266-011-9767-z(2012).

MORBIDLY OBESE PATIENTS UNDERGOING BARIATRIC AND BODY CONTOURING SURGERY: PSYCHOLOGICAL EVALUATION AFTER TREATMENTS..
BRACAGLIA R, e coll.
JOURNAL OF PLASTIC, RECONSTRUCTIVE & AESTHETIC SURGERY, ISSN: 1748-6815 (2011).

Wound Healing Process in Post-bariatric Patients
Bracaglia R e coll.
OBESITY SURGERY, vol. 20, p. 1552-1558, ISSN: 0960-8923 (2010).

Prolactin and insulin ultradian secretion and adipose tissue lipoprotein lipase expression in severely obese women after bariatric surgery.
Bracaglia R e coll.
OBESITY, vol. 16, p. 1831-1837, ISSN: 1930-7381, doi: 10.1038/oby.2008.297 (2008).

Chirurgia Estetica.
Bracaglia R
In: ENCICLOPEDIA MEDICA ITALIANA III aggiornamento della II edizione.. p. 628-645, FIRENZE:Enciclopedia Medica Italiana, USES Ed. Scient 2008

Planas technique for abdominal contouring after bariatric surgery and massive weight loss
BRACAGLIA R, e coll.
EUROPEAN SURGICAL RESEARCH, vol. 38, ISSN: 0014-312X (2006).

Ultradian ghrelin pulsatility is disrupted in morbidly obese subjects after weight loss induced by malabsorptive bariatric surgery
Bracaglia R, e coll.
AMERICAN JOURNAL OF CLINICAL NUTRITION, vol. 83, p. 1017-1024, ISSN: 0002-9165. (2006).

Our experience with the “Vest over pants” technique for the treatment of abdominal skin and muscle laxity”
BRACAGLIA R. e al.
15th World Congress of Aesthetic Medicine. 2005

Lipectomia addominale in Chirurgia Plastica
BRACAGLIA R
” Terapia Medico-Chirurgica ” D. Gui Ed.
Edizioni Universitarie Scientifiche – Roma 2004

Addominoplastica in Chirurgia Estetica
BRACAGLIA R.
“ Enciclopedia Medica Italiana”
Aggiornamento II, Tomo II° pp 1144-1157
USES Ed. – Firenze 1998