Impianti facciali

L’obiettivo dell’intervento è di fornire un aspetto più armonioso al volto. Gli impianti facciali sono solidi preformati, tridimensionali e sono utilizzati per incrementare alcune aree del volto come il mento, la mandibola, il naso e gli zigomi. Per dare nuovo volume alla regione malare (gli zigomi) il chirurgo valuta di volta in volta se utilizzare iniezioni di filler, il lipofilling o le protesi, sempre con l’obiettivo di ottenere un risultato naturale.

Le protesi, realizzate in diversi materiali (silicone, goretex,  medpore), sono di dimensioni e forme variabili in relazione al difetto da correggere. L’intervento avviene in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale.

Le protesi per gli zigomi vengono inserite attraverso un´incisione posta all´interno della bocca oppure sul bordo della palpebra inferiore, tipo blefaroplastica. Anche nel caso del mento, di norma la protesi viene inserita attraverso un’incisione nella cavità orale. Le protesi possono essere fissate con punti di sutura.
Di solito l’intervento viene effettuato in day surgery, per cui il paziente può rientrare a casa in giornata. La normale vita quotidiana può essere ripresa dopo circa una settimana, mentre è meglio evitare l’attività sportiva per circa 20 giorni.
 Le cicatrici non sono visibili e l’eventuale gonfiore sparisce in pochi giorni. L’aspetto definitivo si ha dopo circa 6 mesi. I risultati sono definitivi e stabili con aspetto naturale senza che le protesi siano visibili o palpabili. Se il paziente ha aspettative realistiche (per esempio, non come assomigliare a una star di Hollywood) e richieste di correzione coerenti con la propria  fisionomia, non ci sono ragioni per non effettuare l’intervento.

Protesi al mento: gli impianti del mento possono aumentare le dimensioni e la proiezione di un mento non proporzionato alla fronte e alla faccia mediana. Un mento piccolo o incassato può anche dare l’impressione che scompaia nel collo di un individuo di peso normale, invece che apparire come una caratteristica facciale distinta.

Impianti mascellari: gli impianti mascellari aumentano la larghezza del terzo inferiore del viso. Molto simile al mento, una mandibola debole può sembrare come non ben definita e distinta dal collo. In alcuni casi, sia il mento che la mascella possono contribuire allo squilibrio del viso.

Protesi di guance: gli impianti delle guance aumentano la proiezione degli zigomi. Aggiungono volume alle aree che sono incassate o piatte.